San Gimignano - Relax e Benessere in Toscana

San Gimignano

Offerta speciale per dormire nel centro storico di San Gimignano

SAN GIMIGNANO DELLE BELLE TORRI

Offerta speciale per un SOGGIORNO IN HOTEL nel centro storico di San Gimignano

Durata: 2 giorni / 1 notte
Prezzo Listino: 104,00 euro
Offerta Speciale Internet: 94,00 euro

(prezzo a persona in camera doppia)

Cosa vedere a San Gimignano

Piazza del Duomo

Duomo di San GimignanoRacchiude importanti gioielli architettonici del '300 come il Duomo, le Torri gemelle, il vecchio Palazzo del Podestà con la torre detta Rognosa che, fino a tutto il 1300, fu usata come prigione ed all'interno del quale oggi trova spazio il suggestivo Teatro dei Leggieri.
Ed ancora, il Palazzo Comunale, edificato sui resti di un edificio preesistente fra il 1289 e il 1298 per accogliere la dimora del Podestà. Interessante la Pinacoteca dove si trovano opere dalla seconda metà del '200 fino a quelle del 1500, di cui la più importante è una grande pala del Pinturicchio dipinta nel 1511. Si può visitare anche la Torre Grossa, la più alta torre della città, da cui è possibile vedere un panorama che spazia dalla Valdelsa fino alle Alpi Apuane e alla montagna pistoiese. Il Palazzo della Propositura, posto tra il Duomo e il Palazzo Comunale, conserva importanti opere come la loggia dell'Annunciazione, sul lato destro della piazza, con formelle e bassorilievi di cui la più importante quella che ritrae il battesimo di Gesù; e il bellissimo affresco dell'Annunciazione del Ghirlandaio nella parete di fondo del loggiato.

Piazza della Cisterna

Piazza della Cisterna a San GimignanoAntica sede di botteghe e taverne, e deve il suo attuale nome al pozzo ottagonale in travertino, che ne occupa la parte centrale. Sulla piazza, di forma triangolare con una lieve pendenza naturale, si affacciano torri e palazzi importanti in rara armonia.
Gli edifici più significativi sono Palazzo Razzi, Casa Silvestrini e Palazzo Tortoli accanto ad una torre mozza già appartenuta al capitano del popolo. Piazza della Cisterna è collegata alla vicina Piazza del Duomo da un passaggio aperto.

La Casa di Santa Fina

Casa della giovanissima beata, che passò molto tempo della sua breve vita immobilizzata su una tavola di legno nella cantina delle sua povera casa per amore di Cristo. La casa, ora trasformata in cappella, si può visitare ogni 12 marzo, festa della Santa.

La Rocca di Montestaffoli

Realizzata dai Fiorentini nel 1353, proprio quando San Gimignano si sottomise a Firenze, per respingere eventuali attacchi che potessero venire da Siena o ribellioni sorte all'interno della stessa città. È qui nell'ambito della festa medievale della fine di giugno che si svolge "La Giostra dei Bastoni".

Vedi anche: Musei di San Gimignano

Principali Chiese di San Gimignano

Il Duomo

Basilica di Santa Maria Assunta, monumento dell'architettura romanica in Toscana, in origine nacque intorno all'anno 1000 come semplice pieve e poi venne ampliata nel corso dei secoli. L'interno della Basilica è interamente affrescato: troviamo Storie del Nuovo Testamento, affreschi attribuiti alla Scuola di Simone Martini, e Storie del Vecchio Testamento ad opera di Bartolo di Fredi. Da notare due bellissime statue lignee di Jacopo della Quercia.

La Chiesa di San Bartolo e i resti della chiesa di San Francesco

Apparteneva all'ordine francescano ed era stata precedentemente una Magione del ricco ordine di quei monaci-soldati che avevano il compito di difendere il Santo Sepolcro, servendo anche per il ricovero dei pellegrini e dei viandanti della Via Francigena

Chiesa di Sant'Agostino

Un immenso patrimonio di opere d'arte di magnifica bellezza. Tra queste si ricordano: l'Altare di San Vincenzo, tavola del 1494, realizzata da Francesco Fiorentino, l'affresco della Pietè, opera di Vincenzo Tamagni; un ciclo di affreschi e il San Sebastiano di Benozzo Gozzoli, l'Altare della Madonna delle Grazie che incornicia un affresco di Lippo Memmi.

Chiesa di San Pietro in Forliano

Una delle più antiche di San Gimignano (XII sec.), con pareti ricche di affreschi originali come quello della Madonna che porta per mano il bambino Gesù, tra San Pietro e San Giovanni Battista, attribuito a Lippo Memmi.

Eventi & News

Altri itinerari consigliati:
Rapolano Terme | Gambassi Terme | Il Chianti | La Val d'Elsa | La Val d'Orcia | Le Crete Senesi